L’Europarlamentare Caputo esprime sostegno per cooperazione internazionale sulla medicina in silico

Updated: May 20, 2019

L’Eurodeputato Nicola Caputo, dell’Alleanza dei Socialisti e dei Democratici, ha accettato di firmare assieme ad altri rappresentanti dell’Unione Europea e del Governo Americano, la richiesta di stabilire una cooperazione internazionale tra le agenzie regolatorie sulla valutazione delle nuove tecnologie di simulazione computerizzata applicate alla medicina.


La medicina in silico utilizza la modellazione e simulazione computerizzata in supporto alla prevenzione, diagnosi e trattamento delle malattie, ma anche per lo sviluppo e la valutazione regolatoria di nuovi farmaci e dispositivi medici.

Da una parte dunque la possibilità di generare modelli computerizzati di ciascun paziente che supportino la decisione medica e consentano un livello più elevato di personalizzazione della terapia; dall’altra la possibilità di testare farmaci, vaccini e dispositivi su pazienti virtuali, riducendo la sperimentazione animale oltre che i tempi e i costi delle sperimentazioni cliniche.


Un enorme potenziale su cui l'eurodeputato Caputo, negli ultimi anni, ha attirato l’attenzione e contribuito a sviluppare consapevolezza, in collaborazione con la Avicenna Alliance, l'Associazione per la Medicina Predittiva, di cui fa parte anche l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.

Già nel 2016 infatti, durante uno dei primi eventi in cui la medicina in silico è stata presentata ai decisori europei presso il Parlamento Europeo, Caputo dichiarava: "Abbiamo bisogno di contributi da parte di ricercatori, industria, medici, pazienti e parti interessate per garantire che il quadro giuridico sia idoneo alle finalità”.

Un quadro giuridico necessario, che definisca con chiarezza la regolamentazione per migliorare la sicurezza dei pazienti e che punti a stabilire delle linee guida e buone pratiche per le industrie e i ricercatori nel settore della modellazione e simulazione.


Con il suo supporto, Caputo ha contribuito a garantire la presenza della medicina in silico nell'agenda della Commissione Europea, con la richiesta di un lavoro congiunto tra enti regolatori europei e americani. Ma soprattutto, ha sostenuto la necessità di nuovi finanziamenti per le tecnologie in silico in ambito sanitario grazie all’inclusione di questo argomento nel prossimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione ‘Horizon Europe’.



Nicola Caputo è Deputato del Parlamento Europeo del Partito Democratico da luglio 2014 e parte del Gruppo dell’Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici.

https://www.nicolacaputo.eu.



Avicenna Alliance è attiva dal 2016 per valorizzare la medicina predittiva e dialogare con i decisori politici sul tema dei test clinici in silico.

https://avicenna-alliance.com/


Member of European Parliament Nicola Caputo supports the international cooperation on in silico medicine


MEP Nicola Caputo, from the Alliance of Socialists and Democrats, agreed to sign - along with other representatives of the European Union and the American Government - the request to establish an international cooperation between regulatory agencies on the evaluation of new computer simulation technologies applied to medicine.


In silico medicine uses computer modeling and simulation to support the prevention, diagnosis and treatment of diseases, but also for the development and regulatory evaluation of new drugs and medical devices. On the one hand, therefore, the possibility of generating computerized models of each patient to support medical decision and to allow a higher level of therapy customization; on the other hand the possibility of testing drugs, vaccines and devices on virtual patients, reducing animal testing as well as the time and costs of clinical trials.


An enormous potential on which Caputo, in recent years, has attracted attention and helped develop awareness, in collaboration with the Avicenna Alliance, the Association for Predictive Medicine, which also includes the Alma Mater Studiorum - University of Bologna among its members. For instance, already in 2016, during one of the first events in the European Parliament where in silico medicine was presented to European policymakers, Caputo stated: “We need input from researchers, industry, doctors, patients and stakeholders to ensure the legal framework fits the purpose”.


A necessary legal framework that clearly defines regulations to improve patient safety and aims to establish guidelines and good practices for industries and researchers in the field of modeling and simulation.


His valuable support has ensured the presence of in silico medicine on European Commission agenda and in calling for a joint work between European and American regulators. But above all, it guaranteed the continued funding for computer modelling and simulation in healthcare, by including this new field in the next Horizon Europe flagship program. In the continuity of his support for in silico medicine, he also committed to progress in this field if re-elected for the next legislative cycle.


Nicola Caputo has been a Member of the European Parliament of the Democratic Party since July 2014 and part of the Group of the Progressive Alliance of Socialists and Democrats.


The Avicenna Alliance operates since 2016 and works with members to implement this Roadmap and identify policy and regulatory obstacles to the enhancement of in silico medicine.

66 views

© 2018-2023 STRITUVAD